Lo Shopping Online in Italia: Acquisti e Consigli

Lo Shopping Online in Italia: Acquisti e Consigli

La crescita del mercato online

L’Italia è tra i paesi europei che maggiormente si sono appassionati alla pratica degli acquisti on line. Lo confermano diverse ricerche che monitorano questo andamento e che hanno verificato una crescita esponenziale negli ultimi anni. Anche il centro di ricerca del Politecnico di Milano si è cimentato in questa analisi e ha verificato che nel 2014 la crescita delle vendite online ha visto un incremento del 16% rispetto all’anno precedente, ed è un dato che si riferisce esclusivamente a siti del tutto italiani.

Il valore totale degli acquisti invece si aggira intorno ai 16,5 miliardi di euro.

In

definitiva il 4% del retail totale è concentrato ormai sugli acquisti on line. Secondo la ricerca del Politecnico di Milano i settori “preferiti” per gli acquisti on line sono soprattutto quello dei viaggi (inteso come prenotazione o pagamento dei biglietti) e quindi anche del turismo, dell’abbigliamento, dell’arredamento e dei prodotti per la casa che ultimamente crescono le sue offerte on line fino al mondo hi-tech in particolare, per quanto https://www.acheterviagrafr24.com/acheter-viagra-livraison-rapide/ riguarda smartphone e tablet.

Cosa comprano gli italiani

Il PwC Total Retail Survey 2014 ha fatto un quadro della situazione dell’e-commerce in Italia per https://www.acheterviagrafr24.com/a-quoi-sert-le-viagra/ capire la tipologia di shopper on line e soprattutto che cosa compra. Il profilo corrisponde a un giovane italiano, economicamente benestante, con un età compresa tra i 18 e i 35 anni. Gli acquisti avvengono soprattutto dai dispositivi mobili come smartphone, tablet a partire dal 2011 e da pc portatile. Il fenomeno che vede questo forte successo dello shopping on line si è manifestato già

da qualche anno (secondo la ricerca sono già 4) e vede un 60% di assidui compratori on line, alcuni dei quali fanno acquisti almeno una volta a settimana.

lo shopping on line in italia 03
Rispetto agli altri paesi europei, gli italiani sembrano ancora più esperti a riguardo proprio per l’uso dei device

mobili. I dati riguardano un campione di

15 mila consumatori sparsi in altrettanti paesi, mentre sono circa 1000 quelli italiani. Nel particolare sildenafil 50 ou 100 mg chi fa acquisti una volta a settimana corrisponde al 25% del campione mentre il 12% usa regolarmente il tablet. Usano soprattutto i social network (47%) per rimanere sempre aggiornati sulle novità dei vari marchi, per seguire anche le ultime proposte ma anche per cercare spunti nella moda di stilisti emergenti. Preferiscono infatti

acquistare soprattutto direttamente dal sito (l’85% mentre la media è del 78%) e sembrano molto sensibili e attenti alle tendenze della moda, in particolare quella italiana.

Anche se lo shopper on line tipico ha un reddito medio-alto, il motivo per cui acquista su internet è quello riferito alla grande convenienza dei prezzi, una percentuale che corrisponde al 70%. Gli altri motivi per cui comprano in line sono naturalmente per il 51% la comodità di ricevere la merce direttamente a casa, il fatto di poter confrontare

i prezzi per il 34%, l’assenza di vincoli temporale nell’apertura dello store on line 24 ore al giorno per il 30%. Un dato questo fondamentale che nei negozi fisici non potrebbe verificarsi.
Da questo quadro è facile supporre che la percentuale di chi acquista in un negozio fisico oggi risulti scesa al 59% nel 2014 rispetto invece al 73% di 2 anni fa. E’ curioso notare comunque che anche chi fa acquisti nei negozi tradizionali, prima di decidere da un’occhiata ai prezzi

praticati on line e solo dopo sceglie (35%).

lo shopping on line in italia 01
Come migliorare la pratica degli acquisti on line

Agli stessi intervistati è stato chiesto cosa vorrebbero per migliorare la pratica dello shopping on line e hanno dato suggerimenti preziosi. Primo fra tutto auspicano che migliori la logistica e soprattutto che siano abolite le spese di spedizione, soprattutto per oggetti molto piccoli (77%). Vorrebbero anche dei punti

di raccolta fisici dove poter restituire eventualmente la merce acquistata o anche dei punti vendita (42%). Visto l’uso indispensabile di internet si potrebbe anche rendere disponibile la connessione wi-fi nei vari negozi gratuitamente.

Consigli per non correre rischi

Per acquistare in sicurezza e con soddisfazione iscrivetevi alle newsletter dei siti che raggruppano i codici sconto e annotate anche le scadenze. Sfruttate anche i saldi all’estero e tenete d’occhio giorni di

svendite cruciali come il Black Friday e il Cyber Monday (per l’hi-tech). Sfruttate la possibile spedizione gratuita per oggetti voluminosi e per la sicurezza potete scegliere oltre al pagamento con cara di credito che è anche uno dei più sicuri anche quelli come Paypal. Alcuni siti danno la possibilità di pagare con il bonifico bancario o con il contrassegno in assenza di metodi di pagamento elettronico, ma controllate

sempre https://www.acheterviagrafr24.com/achat-viagra/ quanto vi verrà a costare.

G. Caruso

Foto: pixabay.com